jhso marchio
The JHS Organization






Home
Chi Siamo e Info
Jhso Recording Studio Musica & Libri
Video Studi biblici



Ascolta i nostri Salmi su Youtube

Visita il nostro studio di registrazione su

Jhso Recording Studio



Libri e ebook




Il nostro canale Soundcloud

Spiritualità cristiana vol 1
formato cartaceo clicca qui
formato ebook clicca qui




Blog Profetico
di Roberto Tintori

Spiritualità cristiana vol 2
formato cartaceo clicca qui
formato ebook clicca qui



messaggio agli aspiranti discepoli

Luca 14:28

Chi di voi, infatti, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolare la spesa per vedere se ha abbastanza per poterla finire?

Oggi nella chiesa si parla sempre della Misericordia di Dio: è un buon inizio per invitare le persone a convertirsi e farsi cristiani. L'immagine che la chiesa da di Dio è quella di un Dio Misericordioso sempre pronto a perdonare (vedi la parabola del Padre Misericordioso una volta chiamata del figliol prodigo). Spesso nelle chiese evangeliche si porta il messaggo del Vangelo e tra le tante persone qualcuna nuova al cammino prega insieme a fratelli con questa semplice preghiera: "Signore Gesù Cristo mi pento dei miei peccati lavali con il tuo sangue . Oggi ti accetto come Signore della mia vita". O in ambiente cattolico recitando al momento dell'assoluzione l'atto di dolore.  Rimessi i peccati si riprende. Tanto il Padre è Misericordioso. Ma esiste anche un Padre che non viene mai menzionato. Tanto misericordioso per i lontani da lui e tanto esigente per chi decide di essere suo discepolo. I veri discepoli sono quelli che hanno crocifissi loro stessi con il suo io  e le loro passioni terrene.
Hanno rinnegato se stessi. Quasi annullati. Sei pronto a lasciare TUTTI i tuoi beni per seguire Cristo? Calcola bene la spesa prima. Io Sono il tuo Dio non ce ne è altri al di fuori di me. Il Dio esigente: il Dio che chiede al figlio di passare momenti terribili . Prima della Gloria la croce e questa è per tutti i suoi discepoli. Forse San Paolo hanno fatto vita agiata? Tutti gli apostoli hanno perso la vita per Dio (eccetto Giovanni che però ha sofferto di cecità e ha subito torture). Dio da tanto ma chiede anche che tu ti spogli di tutto , sopratutto del tuo io . Sei pronto per questo? Il Signore ci ha liberati dalla schiavitù dei nostri faraoni magari con un miracolo ma bisogna attraversare questo deserto spesso saremo tentati di ritornare indietro. Se tutti i giorni mi capita di combattere contro i principati e potestà succede di fare lotta con Dio stesso come fece Giacobbe ma non sono solo perché anche in quel caso lo Spirito del Signore è su di me . Dio permette pure questo forse con lo scopo di non intiepidirci (  confronta Apocalisse 3:15"Io conosco le tue opere: tu non sei né freddo né fervente. Oh, fossi tu pur freddo o fervente! Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca. ) . La Parola dice che Dio non dà pesi che non possiamo sopportare eppure per esperienza i pesi a volte per me sono stati isopportabili e qualche volta ha dovuto fare voce "grossa" ma nella umiltà , è possibile questo ? Assolutamente si vedi il Vangelo
Matteo 15:26
Gesù rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli per buttarlo ai cagnolini».
Ma ella disse: «Dici bene, Signore, eppure anche i cagnolini mangiano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni».27 Ma ella disse: «Dici bene, Signore, eppure anche i cagnolini mangiano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». 28 Allora Gesù le disse: «Donna, grande è la tua fede; ti sia fatto come vuoi». E da quel momento sua figlia fu guarita. Gesù all'inizio ha trattato la donna come un cane e per Israele è una offesa molto grave! Lei ha subito l'offesa ma anziché la rabbia ha risposto la mitezza. Però la lotta c'è stata e come Giacobbe la donna ha vinto con le armi date da Dio stesso. La giusta lamentazione non è sbagliata e il Signore risponde. Dio lavora sempre "a un passo" dal momento di rottura. Colcolate la spesa quindi. Non è un Dio dalla porta larga ma da quella stretta. Sei pronto a bere di questo calice?



ACCOMPAGNAMENTO SPIRITUALE CON LA PERSONA MALATA.

Shemà : שְׁמַע

Ascolta Israele! E' la preghiera più importante per gli ebrei rifacendosi a Dt 6:4
Se il primo comandamento ci dice di ascoltare Dio, esso si fa presente dinanzi a noi nella persona malata ,  io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi (Mt 25,37).
L'ascolto dunque è il principale accompagnamento spirituale della persona (e non solo quella malata!). Amare dunque Dio e il prossimo tuo come te stesso è ascoltare Dio in spirito e verità e ascoltare il nostro prossimo . Non è un caso che possediamo due orecchie e una sola bocca!
L'ascolto ovviamente non deve essere passivo ma attivo ed è qui la chiave dell'accompagnemto spirituale.  Questo ascolto dovrebbe essere a 360 gradi. Ho accennato quando Dio si adora in spirito e verità (Gv 4,23). L'ascolto quindi presuppone qualcosa che va al di la della semplice fisicità

 Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo. (1Ts 5,23)

L'uomo quindi è  spirito, ha una anima e vive in un corpo,(secondo san Paolo) l'ascolto e quindi l'accompagnemto deve avvenire tenendo conto di questi 3 fattori per arrivare a conoscere l'intera persona ( teologia moderna).
A volte è "semplice" con la vista individuare le infermità della persona con la sola vista ma  non basta! Quante volte viene da dire "guarda quello : è sono come un pesce" mentre può avere problemi enormi (si pensi ai malati oncologici nei primi stadi ).
Il secondo livello di ascolto (più profondo) è quello a livello dell'anima, sono i pensieri è quello psicologico . Frequentando da anni il reparto di psichiatria qui è particolarmente importante l'ascolto e spesso i pazienti non ti vorrebbero mai lasciare...In questo caso basta avere buone orecchie !
Il terzo livello di ascolto (ancora più profondo) è quello dello spirito : come raggiungere questo livello che poi è quello più importante dei due precedenti in quanto
Lo spirito dell'uomo lo sostiene nella malattia,
ma uno spirito afflitto chi lo solleverà?
Pv 18,14
Ho conosciuto persone malate oncologiche al 4 stadio che sono riuscite a vivere diversi anni fino a che il loro spirito era forte, quando questo si è afflitto sono perite nel giro di pochi giorni!
Per conoscere il cuore dell'uomo un mezzo è il dialogo infatti
la bocca parla dalla pienezza del cuore. (Mt 12,34)
Ma pure lo sguardo è importante:

È malvagio l'uomo dall'occhio invidioso;
volge altrove lo sguardo e disprezza la vita altrui. Sir 14,8
Prima ancora di entrare in una camera già capisco dallo sguardo del paziente "l'aria che tira" .
Occorre quindi nella conversazione capire chi hai davanti


L'uomo buono trae fuori il bene dal buon tesoro del suo cuore; l'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male, perché la bocca parla dalla pienezza del cuore. (Lc 6,45)

Compito dell'accompagnatore spirituale quindi non è solo l'ascoltare la persona malata ma portare benedizione , dire quindi cose buone   (bene-dizione).

L'affanno deprime il cuore dell'uomo,
una parola buona lo allieta.
Pv 12,25

Portare la gioia e la speranza è quindi indice di fede e carità .
Talvolta anche una preghiera silenziosa può portare frutto.  Le nostre braccia sono le nostre "antenne spirituali" Non è un caso che si preghi con le mani alzate .

Così ti benedirò finché io viva,
nel tuo nome alzerò le mie mani. (Salmi 62,5)

Quindi con discernimento e prudenza la preghiera fatta con un contatto fisico, per esperienza fatta con i malati, porta molto più frutto che la stessa detta semplicemente con la bocca. Il punto centrale di tutti noi è il cuore . Io spesso ho pregato mettendo la mia mano sul loro cuore. Spessissimo il risultato è stato un pianto di gioia.
Capire chi abbiamo davanti è fondamentale , il linguaggio del volto ha la sua importanza come le sue parole. Il nostro Dio però è un Padre che spesso fa domande ... Perché questo accompagnemto sia attivo occorre quindi arrivare a fare poche ma fondamentali domande.
Molto spesso (in particolare in pschiatria è evidente ma spesso avviene anche fuori da questo ambito) la malattia ha quasi sempre un origine spirituale.

E perciò prego che la vostra carità si arricchisca sempre più in conoscenza e in ogni genere di discernimento. (Fili 1,9)

a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di distinguere gli spiriti; a un altro le varietà delle lingue; a un altro infine l'interpretazione delle lingue. (1Co 12,10)

Si parla di discernimento e distinguere gli spiriti, un buon accompagnatore spirituale dovrebbe tenere conto di questo compatibilmente con i doni avuti da Dio.
Spirito di gelosia, spirito di vendetta, spirito di orgoglio, spiriti familiari... questi sono solo alcuni spiriti che troviamo in molte persone . Mariti o mogli gelose oltre misura del coniuge (quanti delitti avvengono ogni giorno per questo)? , quante persone si sentono escluse? Quante persone hanno subito torti e per orgoglio non vogliono perdonare? Quante persono ricorrono alla magia in tutte le sue forme?  Il 100% dei malati in psichiatria dichiarano che i loro disturbi sono cominciati oltre l'infanzia; dalla prima adolescenza in poi , la maggior parte di loro hanno come origine la mancanza di perdono per torti subiti. Altri hanno cominciato ad avere disturbi dopo che hanno "giocato" con gli spiriti (vedi sedute spiritiche e altre forme di magia) .

Non praticherete alcuna sorta di divinazione o di magia.  Le 19,26

Fece passare suo figlio per il fuoco, praticò la divinazione e la magìa, istituì i negromanti e gli indovini. Compì in tante maniere ciò che è male agli occhi del Signore, da provocare il suo sdegno.2Re 21,6

Questi sono aspetti spirituali fondamentali che purtroppo la psicanalisi non ne tiene conto in quanto essa lavora solo al primo livello ed è per questo che spesso i risultati sono modesti. Spesso si cura il sintomo (con i farmaci) ma non la causa .
Chi crede in Dio, come crede alla resurrezione e all'eucarestia, dovrebbe mettere in pratica tutta la Parola quindi tenere conto di queste dinamiche spirituali.
Purtroppo l'argomento è lunghisimo ed esula dalla domanda relativa a questa lezione.
Ricapitolando:
1) ascolto del paziente in spirito – anima – corpo
2) discernimento della persona
3) poche domande ma profonde
4) atteggiamento dell'accompagnatore mite semplice e umile ma gioioso. Parole buone.
5) spazio quando possibile per la preghiera
6) indicazioni spirituali in base all'ascolto CHE SIANO BASATE NON SU SENSAZIONI MA SULLA PAROLA. Visto che


Lampada per i miei passi è la tua parola,
luce sul mio cammino. Sal 118,105



Per ulteriori info potete consultare i miei libri:

http://www.lulu.com/shop/search.ep?contributorId=1090041



06 / 07 / 2018
Se non c'è profezia non c'è lo Spirito ! San Paolo nella lettera ai corinzi scriveva :"aspirate pure anche ai doni dello Spirito, soprattutto alla profezia." La profezia , il parlare delle cose di Dio per mezzo dello Spirito fa parte di uno dei più grandi doni della Chiesa. In questo Blog quindi scriverò i messaggi che lo Spirito di Dio mi ha suggerito di divulgare. buona lettura.

E' tempo di fortificare lo spirito!
In questi ultimi giorni mi sono capitate persone ammalate e oltre al problema della guarigione lo spirito mi ha suggerito a voi di cogliere un altro aspetto importante Fortificatevi nello spirito.  Veniamo qui all'ospedale spirituale dove grazie al  nostro Signore se vogliamo possiamo essere guariti con l'aiuto di Padre Beppino ma dopo l'ospedale siamo dimessi a casa e qui è il momento di prendere le medicine.Queste servono per fortificare il nostro spirito.Se il tuo demone è cacciato esse può tornare con 7 demoni peggiori e tu devi impedire questo fortificandoti nello spirito.La medicina è : la preghiera, l'adorazione la Parola di Dio. All'inizio può essere difficile e faticoso Gli attacchi sono forti :fai preghiere del combattimento e poi di liberazione! Tutti abbiamo del tempo per questo che dovremmo mettere al primo posto nella nostra vita il Signore.Occorre uno spirito forte e rinnovato ogni giorno. Se hai uno spirito forte nel Signore potrai fare come gli apostoli guarire, cacciare i demoni profetare e come dice Gesù in verità vi dico che se direte alla montagna  spostati essa si sposterà.Come ogni giorno Dio rinnova la sua creazione anche noi  dobbiamo rinnovarci .Qualcuno obbietterà che ha poco tempo...Tutti quanti abbiamo i cosidetti “tempi morti” e già questa frase dice tutto! I tempi morti devono diventare vivi!
Incolonnati nel traffico? Ottima occasione per pregare!  Tornare dal lavoro in treno? Fare faccende? Ogni attività fisica che non richieda l'uso del cervello attivamente può essere occasione di lode e preghiera.Ogni volta che facciamo questo i demoni ricevano veri fastidi e disturbi. San Paolo dice “pregate continuamente” e aggiungo evitate di contaminarvi .Anche una trasmissione televisiva che comprenda violenza , brutte parole , gossip adulteri non sono argomenti che riguardano l'amore e questi sono demoni che entrano nella ns mente e ci condizionano.I cibi impuri creano problemi a livello alimentare (anche i dottori lo riconoscono) equesto causa a lungo andare anche malattie.Appena vi sentite fate del bene! portare il Vero Amore questa è la cosa più importante! Pregate per gli altri, per i malati , per chi in generale
ha bisogno.  Non solo farete del bene per loro ma anche per voi stessi oltre a fare la cosa più importante: una offerta gradita al Signore.
Dio vi benedica.
Roberto
messaggio annunciato all'asseblea del santuario del Quercioli
Massa durante S.Messa Rinnovamento Carismatico 2009


09/07/2018
Dimmi la tua casa da chi è frequantata e ti dirò chi sei...
Applicando le beatitudini di Gesù non solo alla nostra persona ma anche a chi frequentiamo possiamo capire da che parte stiamo...
Beati i poveri : la tua casa è frequantata dai poveri ? Non parlo solo dei poveri economicamente ma gli ultimi... Se la tua casa è "rifugio" di persone emarginate dalla società (alcolizzati ad esempio) sei sulla buona strada. In una delle tante tradizioni ebraiche quando il Signore gradisce un discepolo come premio gli manda un povero.
Se la tua casa viene frequentata da persone che sono nel pianto e cercano consolazione, sei sulla buona strada.
Se la tua casa è frequantata da persone che cercano qualcosa da mangiare , sei sulla buona strada.
Se la tua casa è frequantata da veri fratelli e sorelle cristiane che non fanno chiacchericcio ma pregano sei beato!
Forse ti succederà una cosa strana: la tua casa diventerà una sorta di "tana" per diverse persone...
Ma se casa tua è frequantata da persone "importanti" con mentalità del mondo forse è il caso di liberartene...
Ma se casa tua è frequantata da persone che si reputano "cristiane" ma sono doppie di cuore con loro non condividere neppure una cena, le prostitute le precederanno.
Pace e bene nel nome di Gesù.


tutto passerà e l'unica cosa che rimarra sarà l'amore
                        (San Paolo)
 Questi sono giorni particolari per me di "rivelazioni" ho avuto dallo mio spirito e mi va di condividerle...Per molti forse saranno assurde e prive  di senso ma forse per qualcuno no...Arrivare ad amare Dio perché Dio è amore.Ma come giungere a questo? Sembra tanto facile ma tutto comincia dalla nostra venuta fisica qui sulla terra.Eravamo bambini in balia del male e del bene e il bene lo ha indicato Dio con la Torah! Il manuale di istruzioni della prima elementare con l'alfabeto per cominciare a imparare ad amare. Doveva essere così per era l'epoca dei cuori duri. Il sabato come giorno da dedicare al riposo e a Dio.Regole forti  per un popolo ancora troppo immaturo e alla prima occasione facilmente attratto dagli idoli e dalle cose  della terra. I riti erano necessari perché ad un livello così basso di evoluzione non poteva essere diversamente. Il tempo passò e l'evoluzione degli uomini pure.Dio decise di mandare il Gesù , l'anima di Dio, la Sapienza.Con la sua venuta qui sulla terra finalmente il Verbo si fece carne e gli uomini che vedevano , videro ma chi non volle vedere non vide.Tutto fu compiuto. E la sua venuta è vicina intesa come la venuta per te che stai leggendo.Quando veramente Gesù sara in te completamente, allora ti renderai conto di cose che possono apparire strane agli occhi di quello che non ha quel cuore che tu puoi avere. Allora ti renderai conto che quando vai a messa o partecipi a un culto o prendi l'eucarestia sono tutti  atti per avvicinarci a lui
forse per vivere quel momento in comunione con lui, ma arriverà un momento che sarai totalmente con lui e questi atti li vedrai come un uomo che vede indietro
quando era ragazzo.A quel momento tutto questo sarà in secondo piano e quello che rimarrà sarà Amore.
 Lo Spirito di Gesù è il Padre, cioè l'AMORE L'Anima di Gesù è il Figlio cioè la SAPIENZA, la forza di Gesù è lo Spirito Santo cioè la VOLONTA' DI DIO. 
                                                                                                                    Vi benedica

da un mio vecchio blog...
domenica, settembre 21, 2008
preghiera per te
una preghiera per te. Signore prego affinché chi legga questo testo sia Benedetto da te.Chiunque tu sia, Gesù ti chiede solo di farsi conoscere.
Ci vuole poco per conoscere Gesù e ancora meno per amarlo.Ti basta solo sapere che c'è stato un uomo che ha sofferto e morto per te.
Non è poco .
Pensiamoci stanotte .
Che lo Spirito Santo possa soffiare su di noi con il vento della vita e della sapienza.
Investi il tuo tempo nella sapienza.Le cose terrene possono finire la sapienza mai.
Buonanotte e che il Signore ci faccia dormire e che ci dia sogni profetici!